NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Policy sui cookies
 

Da maggio 2011 una nuova legge sulla privacy è stata deliberata dal parlamento Europeo in merito all'obbligo per i siti web di richiedere il permesso agli utenti di utilizzare cookies. La legge, denominataEU Cookie Law(http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2009:337:0011:0036:IT:PDF), è un ammenda web, sui dati personali e la protezione della privacy. L'Italia ha approvato la legge con il decreto legislativo 69/2012 e 70/2012 ed è in vigore dal 1 giugno 2012.

Per quanto riguarda i cookie, la giurisdizione italiana passa ufficialmente da un regolamento opt-out che li liberalizzava senza discriminazioni, ad uno opt-in, il quale richiede che l'utente dia un consenso espresso, senza il quale i cookie non possono essere attivati, a meno che l'uso di questi sia necessario alla prestazione del servizio richiesto, come descritto nell'articolo 2 n. 5 della Direttiva. Ogni sito web che utilizza cookie, se non necessario a soddisfare una specifica richiesta, deve prima ottenere il permesso dell'utente.

La legge è diretta a tutti i siti comunitari, cioè la cui organizzazione/persona cade sotto la giurisdizione europea indipendentemente da dove è situato il proprio server.

Novità alla legge - Aggiornato al 31 Gennaio 2013

Nell'aggiornamento, l'ICO (l'organo responsabile per l'attuazione della EU Cookie Law) ha recentemente scritto un articolo, in cui dichiara che non è più necessario il consenso esplicito dei cookie nei siti web, come precedentemente dichiarato (http://www.ico.org.uk/news/current_topics/changes-to-cookies-on-our-website). Anche se questa modifica non è ancora entrata in vigore e la legge non si può definire annullata, rappresenta de facto la fine della sua importanza per tutti gli addetti ai lavori del web.

A differenza di prima, la legge italiana ora è più permissiva, e permette l'uso dei cookies con un consenso informato esprimibile anche con "specifiche configurazioni di programmi informatici o di dispositivi", quindi alle impostazioni scelte nei browser usati per navigare.

Visto che si fa chiaramente riferimento all'Art.13, l'esistenza dei cookie deve essere comunicata dai siti, mediante un avviso o altro, indicandone l'uso e mettendo in condizione il navigatore di leggere l'informativa magari tramite un link presente nel sito.

Abbiamo predisposto la seguente Policy per descrivere i tipi di cookies usati sul nostro Sito e sulla nostra piattaforma, e per descrivere i motivi e le condizioni del loro utilizzo. Ti preghiamo di notare che non possiamo offrire il nostro Sito e i nostri Servizi senza inviare al tuo dispositivo alcuni dei nostri cookies. Pertanto, Tu ci autorizzi a usarli quando utilizzi il nostro Sito e i nostri Servizi.

I cookies sono delle piccole stringhe di testo, non necessariamente file all'interno del computer, inviate da un server ad un client, quindi da un sito web al visitatore, e successivamente rimandate indietro per la lettura da parte del server. Ogni volta che l'utente torna sullo stesso sito web, il browser recupera e invia il file al server del sito. In generale, la finalità dei cookies è di migliorare il funzionamento del sito web e l'esperienza dell'utente nell'utilizzo stesso, ad esempio attraverso l'autenticazione automatica, la memorizzazione della lingua, grandezza e tipo di testo, località, o informazioni per fini statistici, poiché di per sé le pagine web non hanno alcuna "memoria".

I cookie non sono dei virus, e utilizzano un formato di testo normale. Essi non possono fare copie di sé stessi e diffondersi ad altre reti per eseguire e replicarsi di nuovo.

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati sistemi per il tracciamento degli utenti.

Se non l'hai già fatto, ti consigliamo di impostare il tuo browser sull'aggiornamento automatico, in modo da eliminare le lacune di sicurezza causate da browser obsoleti. Queste possono infatti essere sfruttate da malintenzionati per manipolare i cookie e acquisire informazioni private senza il tuo consenso.

Se condividi l'accesso al computer, ti consigliamo di cancellare sempre i dati di navigazione ogni volta che chiudi il tuo browser. Ciò aumenta la sicurezza eliminando i dati sensibili dopo la tua sessione di navigazione.

Possiamo inviare cookies al tuo dispositivo tramite il nostro Sito. Questi cookies, che appartengono al sito che li ha creati, sono definiti Cookies di Prima Parte. Essi sono costantemente abilitati e sono necessari per eseguire le funzionalità del sito.

 

Cookies di Sessione

I Cookies di Sessione sono essenziali per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito (Essential Cookies). Essi svaniscono con la chiusura del browser ed i relativi dati associati vengono cancellati dal sistema entro un'ora. Per questa tipologia di cookie non è obbligatorio acquisire il consenso preventivo e informato da parte dell'utente, poichè essi sono soggetti e leggibili solo al domino che li ha creati.

 

Alcuni dei nostri cookie di performance sono gestiti per noi da parte di terzi. Non permettiamo alla terza parte di usare i cookies per fini diversi da quelli sopra elencati.

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante “Mi Piace” e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

 

Come bloccare i Cookies

 

Se non desideri ricevere cookie sul tuo dispositivo, è possibile gestire l'abilitazione ai cookie accedendo alla voce "Impostazioni" o Strumenti" dal menu dei principali browser. Questo ti permette ad esempio di disabilitare i cookie di tutti i siti, ad eccezione di quelli di cui ti fidi.

Ti ricordiamo che, disattivando i nostri cookies, non avrai accesso a molte caratteristiche che rendono il sito più efficiente e alcuni nostri servizi non funzioneranno correttamente. Inoltre, poiché i cookies sono utilizzati per individuare i prodotti nel carrello durante la procedura di trasmissione dell'ordine di acquisto, non sarà possibile inoltrare ordini.

Puoi comunque scegliere di disattivare i cookies di terze parti, senza compromettere il corretto funzionamento del nostro sito. Questo può comportare però la visione di messaggi pubblicitari che non sono di tuo interesse. Ti preghiamo di notare che tale esclusione per mezzo di terzi non è soggetta al nostro controllo.

Per permetterti di comprendere al meglio come puoi modificare le impostazioni sulla privacy, ti segnaliamo una serie di link che potrebbero esserti utili:

 

Un'altra funzione di molti browser è la modalità dinavigazione in incognito. Puoi navigare in modalità Incognito quando non vuoi che le tue visite ai siti web o i tuoi download vengano registrati nelle cronologie di navigazione e di download. Tutti i cookie creati in modalità Incognito vengono automaticamente eliminati alla chiusura di tutte le finestre di navigazione.

In alternativa, le opzioni del browser contengono l'opzione "Cancella dati di navigazione". Puoi utilizzarla per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in, inclusi i dati memorizzati sul tuo dispositivo da Adobe Flash Player (Cookie Flash).

Consulta questi siti per maggiori informazioni, oppure seleziona l'opzione "Help" dal tuo browser per avere una guida online.

 

Ci riserviamo il diritto di modificare la presente Policy sui Cookies, in tutto o in parte, a nostra discrezione. Tutte le sue modifiche diverranno efficaci subito dopo la pubblicazione sul Sito della Policy aggiornata. L'ultimo aggiornamento è stato eseguito il 31 Gennaio 2013. L'uso del Sito o dei Servizi successivamente la modifica della presente Policy implica accettazione di tali modifiche. Se non acconsenti ai termini della presente Policy sui Cookies in tutto o in parte, devi interrompere l'uso del Sito e dei Servizi che noi offriamo.

 

Jaime Halscott

Jaime Halscott

An Understanding of the Preliminary Criminal Hearing Procedures and Processes

Introduction
You might be familiar with the term preliminary hearing. However, do you know the processes and procedures involved? It is important to understand what your prerogatives are as stipulated by the law. Additionally, it is imperative to be knowledgeable about the procedures that take place within the walls of the court. In a felony case, a criminal complaint or arrest is not adequate to warrant a defendant to standing trial. Therefore, the court conducts a grand jury proceeding or preliminary hearing shortly after an arraignment. The state attempts to present enough evidence that will establish "probable cause" to believe that the crime was committed by the defendant. A defendant cannot stand trial unless the prosecutor presents sufficient evidence to charge him or her with the felony.
During the preliminary hearing, a judge looks at the state's evidence and makes a decision on whether the evidence presented is sufficient for the defendant to stand trial. As much as the defense is not obligated to testify, it may do so to rebut the allegations being made against the accused. In case the evidence is found to be insufficient in establishing probable cause, the judge dismisses the charges.


As an alternative to preliminary hearings, some states use a grand jury proceeding. The prosecutor's evidence is presented to a grand jury, which comprises of members of the public. A judge is absent. The grand jury reviews the evidence following probable cause standards and decides whether the evidence is sufficient. If probable cause is established, an indictment is issued by the state against the defendant. He or she, therefore, must stand trial for the crime.

When Do Preliminary Hearings Occur?
Now that we are aware of what preliminary hearing means, it is important to know when it should occur. Delays have implications in a case. After the arrest of a defendant, a preliminary hearing must take place within a certain duration of time. Failure to do this, the defendant will be released from custody according to the United States Constitution as well as state constitutions. For a defendant to continue being held in custody by the court, a preliminary hearing must be conducted within the number of days prescribed by state law and a formal charging instrument, also known as "criminal information" must be issued.
When a defendant is released on "own recognize" ("OR") or bail, the preliminary hearing can be conducted at a later time. However, it must take place within a reasonable period since an unreasonable delay will violate the defendant's sixth amendment right to a fast trial. When defendants are arrested or charged in criminal complaints and the court or prosecutor's office does not schedule the preliminary hearings for months or even years later, the cases can be dismissed due to the delays. In such a situation, a judge will review the delay circumstances and determine whether the delay was unreasonable, and violated a defendant's right to fast trial.

What Happens During Preliminary Hearings?
You can think of a preliminary hearing as a mini-trial and is quite correct as the prosecution can call a witness to testify and present records and documented or physical evidence to implicate the defendant committed the crime. However, preliminary hearings are usually not as exhaustive as criminal trials; the prosecution will most likely not present all its evidence, it will offer only what is enough to establish probable cause.
Rules that surround what kind of proof is presented are more relaxed compared to those applied in a trial. For example, hearsay may be permitted where a police officer can be allowed to testify what a witness told him and the prosecutor will not be obliged to have the witness testify at the hearing. However, it is important for you to remember that the way a court conducts preliminary hearings and what occurs during the proceedings varies from one state to another depending on a state's laws and constitution.

Right to Counsel
We had earlier agreed that preliminary hearings can be thought of as mini-trials; therefore, a defendant should be entitled to an attorney just like in ordinary trials. If a defendant requests for a lawyer, the hearing can only proceed when the defendant appoints a private counsel or attorney to represent him or her. Having a defense attorney is advantageous since he can advise the defendant of his rights, present evidence, and make arguments to show that the evidence brought forth by the prosecutor is not adequate to support any formal charges.

Is It Advisable for the Defense to Present Evidence and The Defendant to Testify during the Preliminary Hearing?
After the establishment that a defendant has a right to counsel, it is the right time to expound on whether or not a defendant should testify. Can the defense present evidence? The answer to these issues rests entirely on the accused and his attorney depending on their individual case. There are cases where it is best for the defense to say petite and let the prosecution present their evidence. In other instances, the defense may have compelling evidence that shows the defendant did not commit the crime and substantial evidence that can establish an alibi. An example is an alibi that displays the defendant was in another country or state during the time the crime was committed.
There are cases where a defendant and the defense attorney may agree that testifying at the preliminary hearing may be best. For instance, in a case involving self-defense, the defendant may be a credible witness. The decision on whether the accused should take the stand is tough, defendants should never testify at preliminary hearings without consulting with an attorney.

Plea before the Preliminary Hearing
Always contact an attorney immediately you are arrested or receive a notice that you will be charged. Knowledgeable attorneys protect the rights of their clients and keep them informed throughout the preliminary process. Additionally, there are cases where you can negotiate a plea with the prosecutor before a hearing. An attorney will investigate this possibility for you and give you advice on whether or not it is a good option.

URL del sito web: http://pview.findlaw.com/view/4943991_1